Entering the empty space

L'arte come introspezione...

Arte come introspezione

Dopo la tragedia arriva la consapevolezza che niente, niente, niente sarà più lo stesso. C'è un periodo di riflessione forzata. Un tempo per considerare come mai affrontare gli effetti devastanti di ciò che è successo?

È un momento di grande vuoto. La via da seguire è bloccata e sfocata. Sto entrando nello spazio vuoto.

Rassicurante, il mio futuro mi chiama da oltre quello spazio vuoto - è confortante, pieno di morbidi colori mediterranei e ombre danzanti che mi attraggono.

Sto entrando nello spazio vuoto ... sto andando avanti.


© 2012-2021 Copyright Larissa Eremeeva